L’Istituzione Progetto Musica è un organismo del comune di Ronciglione che da oltre 20 anni offre formazione musicale di base e avanzata in tutti i più importanti strumenti. Convenzionato con il Conservatorio di Musica “Santa Cecilia”, l’IPM si pone come unico punto di riferimento per la formazione pre-accademica nell’ampia zona dell’Alto Lazio, permettendo di frequentare i corsi prodromici all’accesso al prestigioso istituto di alta formazione romano e a sostenere i relativi esami.

Formiamo musicisti da oltre 20 anni

L’Istituzione Progetto Musica è un istituto che offre formazione musicale di base e avanzata in tutti i più importanti strumenti (pianoforte, chitarra, violino, violoncello, basso, contrabbasso, canto moderno, flauto traverso, oboe, clarinetto, sassofono, corno, tromba, trombone, basso tuba, strumenti a percussione e batteria). Fondato nel 1994 come organismo strumentale del comune di Ronciglione, è dedicato alla memoria del celeberrimo trombettista e didatta Sandro Verzari, che in Ronciglione ebbe i natali.

La convenzione con il conservatorio “Santa Cecilia”

L’Istituzione Progetto Musica offre anche corsi di formazione di base (pre-accademici) ed è l’unica scuola musicale dell’Alto Lazio convenzionata con il Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” di Roma. Considerato che dal 2015 il Conservatorio Santa Cecilia non terrà più i corsi pre-accademici, l’IPM si pone come il punto di riferimento ideale a nord della capitale per chi voglia prepararsi all’ammissione al triennio del prestigioso istituto di alta formazione romano.

Nomi di prestigio a garanzia della qualità

L’autorevolezza e il prestigio del consiglio direttivo dell’Istituzione Progetto Musica sono una garanzia dell’altissimo livello della didattica offerta. Presieduto dal direttore artistico Mo. Fernando De Santis (già sul palco con Luciano Pavarotti, José Carreras, Plàcido Domingo, Claudio Abbado, Zubin Mehta, Georges Prêtre, Ennio Morricone e molti altri), vede nel direttivo Augusto Loppi (vincitore nel 1963 del Concours international d’exécution musicale de Genève e già primo oboe dell’Orchestra del Teatro alla Scala, delI’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, e per 30 anni dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia), Gianmarco Casani (esecutore di fama internazionale, primo clarinetto di alcune delle più importanti realtà orchestrali italiane, direttore dell’Orchestra Sinfonica di Roma, giudice della Beijing International Music Competition e sul palco con Abbado come primo clarinetto dell’Orchestra Mozart per la prima del “Funf Weitere Sternzeichen” di Stockhausen), Italo Leali (direttore dello storico Festival Internazionale del Jazz della Spezia e del Tuscia in Jazz festival e insignito del JazzIt Award come più importante direttore del panorama jazzistico italiano e per il Tuscia In Jazz come seconda più importante realtà di formazione seminariale jazzistica italiana), Mauro Dolci (produttore discografico e già bassista di Chet Baker, Sergio Endrigo, Ornella Vanoni e Renzo Arbore) e Magdalena Maria Pulwer (pluripremiato sax soprano con una ventennale esperienza nelle formazioni bandistiche e insignito con la storica Banda Musicale “Alceo Cantiani” del primo premio al prestigioso Magret de Mar International Bands Music Festival).